Dipendenti

Rivenditori
nel mondo

Paesi
raggiunti

Anni di
storia

Superficie coperta

Chi siamo

una solida tradizione artigiana che si riflette in ogni progetto

La storia di Lema è il racconto di un Made in Italy che unendo sapientemente innovazione e tradizione ha fatto della qualità e della personalizzazione i suoi atout. La sua forza risiede nella straordinaria capacità manifatturiera, tipica eccellenza italiana, che ha permesso di coniugare i valori e le efficienze tecnologiche di una grande realtà industriale ad una profonda maestria artigianale, dando vita ad un’ampia gamma di arredi. Grande cura è posta in ogni fase della realizzazione, dalla progettazione, grazie alla stretta collaborazione con i designer, al prodotto finale. Ed è proprio nell’attenzione alla qualità che risiede l’essenza del design italiano e il modo straordinario in cui Lema lo interpreta.

Fil rouge che lega tutte le proposte del vasto catalogo è il comfort, l’armonia dello slow living. Accoglienza e convivialità, relax e calore sono infatti le parole chiave.

Lema viene fondata nel 1970 dalla famiglia Meroni, che tutt’ora la gestisce forte di una tradizione risalente agli anni ’30. Gli anni quaranta videro l’apertura del primo negozio a Milano dove l’energia del boom e l’incontro con gli architetti e i designer che si affacciavano sulla scena nazionale furono decisivi verso una produzione dall’estetica più contemporanea. Tra le prime collaborazioni, significativa quella con Angelo Mangiarotti, al quale negli anni ’70 i figli del fondatore Angelo, Luigi e Enrico, decisi ad avviare una produzione industriale, affidarono la progettazione della sede di Alzate.

Lema è stata la prima azienda italiana a sviluppare un sistema a spalla portante in più finiture e l’armadio al centimetro, programma di armadiature su misura. Prodotti iconici che testimoniano l’attenzione al cliente e la grande capacità di personalizzazione che da sempre contraddistingue Lema. Oggi il Gruppo Lema è composto dalle divisioni Casa, Contract e ufficio con International Office Concept.

Timeline Lema

1930

E’ a partire dagli anni ’30 che Angelo Meroni, nonno e omonimo dell’attuale Presidente, avvia l’attività di famiglia con l’apertura di una bottega artigianale nel centro di Arosio specializzata nella produzione di arredi classici.

1940

La famiglia Meroni inaugura un negozio a Milano. Qui, sfruttando l’energia del periodo del boom, l’incontro con i primi architetti e designer che iniziavano allora ad affacciarsi sulla scena nazionale fu decisivo nella spinta verso una produzione dall’estetica più contemporanea e verso la trasformazione in industria.

1948

Da realtà artigianale ad industria, nasce La Sorgente del Mobile, marchio che ha segnato la storia del design italiano.

1970

La positiva esperienza de La Sorgente del Mobile spinge i figli di Angelo, Luigi e Enrico, ad avviare una produzione industriale più organizzata, affidando ad Angelo Mangiarotti la progettazione di una sede all’avanguardia ad Alzate Brianza: uno stabilimento innovativo per un management con una filosofia nuovissima. Lema, infatti, è la prima azienda italiana a progettare e produrre sistemi integrati di arredamento, organizzando l'intero ciclo produttivo, dall'arrivo delle materie prime all'imballaggio.

1978

Tito Agnoli - designer tra i più noti e protagonista del design italiano tra la fine degli anni Cinquanta e gli anni Settanta - firma Lo Scaffale, primo sistema italiano a spalla portante in più finiture realizzato su scala industriale: un programma che avrà grande successo per la perfetta adattabilità alle diverse esigenze e stili.

1981

Nasce "Armadio al Centimetro", programma modulare di armadiature da realizzare su misura, altra tappa fondamentale nella storia di Lema. Sistema che sarà totalmente rinnovato nel 1997, ad oggi in continua evoluzione, per assecondare ed anticipare le esigenza della clientela privata e contract

1983

Lema presenta Lemacolorsystem: una gamma colori unica per varietà, in 37 varianti, ideata da Paolo Minoli.

1992

Viene inaugurato lo stabilimento di Giussano, progettato dall'architetto Angelo Mangiarotti. Per offrire al mercato una collezione completa e articolata destinata all'arredo dell'ufficio contemporaneo, nasce International Office Concept.

1994

Piero Lissoni diventa art director dell'azienda.

1995

Al Salone del Mobile di Milano viene presentato Selecta, nuovo programma componibile, caratterizzato da estrema flessibilità compositiva.

1997

"Armadio al Centimetro" viene completamente rinnovato per offrire un prodotto fortemente personalizzabile, che consenta di sfruttare al meglio lo spazio.

1998

Nasce Cabina Armadio, un sistema che consente di scegliere finiture, misure e attrezzature in base a ogni esigenza di gusto e di spazio.

1999

L'offerta di sistemi componibili si amplia con il programma TM20, primo sistema a bussolotti firmato Lema.

2004

Nasce Lema Contract, divisione dedicata alla grandi forniture. Dal multi-apartment al retail, dagli hotel al corporate, Lema offre soluzioni custom-made per prestigiosi progetti in tutto il mondo.

2008

Da una proposta focalizzata sui sistemi e complementi si arriva ad una collezione più articolata per la casa. A sancire questo nuovo corso le collaborazioni con importanti nomi del design italiano quali Roberto Lazzeroni, Studio Kairos, Ludovica e Roberto Palomba. Lema Contract inizia la collaborazione con Vodafone che la porterà a firmare gli arredi di tutti i punti vendita del brandi di telefonia.

2010

Lema presenta T030, il nuovo sistema giorno disegnato da Piero Lissoni, evoluzione diTM20

2011

L’archetipo della casa Lema prende forma. Il marchio si racconta attraverso un lifestyle che trae ispirazione da un approccio sofisticato e contemporaneo dell’abitare. A firmare i nuovi progetti nomi noti del panorama internazionale del design che arricchiscono ogni anno il catalogo Lema. Tra questi, Werner Aisslinger, Gordon Guillaumier, Ferruccio Laviani, LucidiPevere, Nendo, Neri&Hu, Raw Edges, Francesco Rota, Tokujin Yoshioka. E’ firmato Lema Contract il progetto per le stanze del prestigioso Bulgari Knightsbridge Palace Hotel di Londra.

2013

A completare la casa Lema viene presentata la prima collezione di imbottiti con progetti di Francesco Rota, Gordon Guillaumier e Christophe Pillet. Apertura del nuovo reparto logistica interamente alimentato da energia rinnovabile fornita da un impianto di pannelli fotovoltaici

2014

In un’ottica di sempre maggiore internazionalizzazione, vengono inaugurati i flagship store di New York, Miami, Los Angeles, Tokyo, Pechino, Taiwan e Melbourne.

2015

Apre a Londra, centro nevralgico delle grandi commesse internazionali, il primo flagship store diretto di Lema. Un’importante operazione strategica: oltre 400 mq al 183 di Kings Road, nel cuore di Chelsea, diventano il palcoscenico delle due anime del Gruppo: Lema Casa e Lema Contract. Da un lato, l’eccellenza della produzione seriale tipica di una grande industria, dall’altro la capacità manifatturiera che permette lo sviluppo di specifiche soluzioni custom-made per rilevanti forniture in ambito multi-apartment e contract, in tutto il mondo.
X
- Enter Your Location -
- or -
RESTA IN CONTATTO
CON LEMA

SEGUI LE ULTIME NOVITA'

Per offrirti un'esperienza di navigazione ottimizzata e in linea con le tue preferenze, Lema utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra cookie policy

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi