Accumulo di bellezza alla Fondazione Boschi Di Stefano

6 aprile 2017 / Travel

6 aprile 2017 / Travel

Accumulo di bellezza alla Fondazione Boschi Di Stefano

Ho una vasta collezione di conchiglie, che tengo sparse per le spiagge di tutto il mondo
(Steven Wright)

Ancora una volta Milano stupisce. L’arte o meglio la collezione d’arte, parte del DNA della sua ricca borghesia, è raccolta da mecenati e amanti del bello e poi trasformata in bene pubblico per volontà dei proprietari. Stupisce che un bene, finora ad uso privato, divenga poi pubblico e fruibile dalla città.

Nel 2003, in via Giorgio Jan n. 15, è stata aperta al pubblico la Casa-Museo Boschi Di Stefano, che espone una selezione di circa trecento delle oltre duemila opere della collezione, donata al Comune di Milano. La collezione rappresenta una straordinaria testimonianza della storia dell’arte italiana del XX secolo – comprende pitture, sculture e disegni – dal primo decennio del Novecento alla fine degli anni Sessanta. Negli undici spazi espositivi della Casa-Museo sono distribuite tele del Novecento italiano con opere di Severini e di Boccioni e di Funi, Marussig, Tozzi, Carrà e Casorati.

Percorrendo la Casa-Museo si attraversano spazi ricchi anche di quotidianità, buona parte degli arredi dei proprietari sono stati lasciati nello loro collocazione naturale, con alcune variazioni imposte da esigenze museografiche. L’architetto Ornella Selvafolta ha definito la Fondazione come “spazi quasi sottomessi alle ragioni dell’arte”, la collezione prima di tutto.

La Fondazione è da sempre parte attiva nella cultura milanese, con le sue celebri serate di musica da camera, tradizione familiare dei coniugi Boschi Di Stefano e continuata fino ad oggi. Patrimonio condiviso e comune è l’estesa Biblioteca Camesasca, dell’omonimo storico dell’arte, integrata nell’offerta museale.

Insomma, chi visita Milano ed è curioso di scoprire itinerari fuori dagli schemi ma altrettanto ricchi di sapere, cultura e arte sa dove recarsi.

Foto: Sala 10, Nucleari Spazialisti, Studio di Marieda Di Stefano © Fondazione Boschi Di Stefano

X
- Enter Your Location -
- or -
X
- Enter Your Location -
- or -