Inside Out

23 giugno 2017 / Design

23 giugno 2017 / Design

Inside Out

Creatività è l’abilità di vedere relazioni là dove non ne esistono ancora. (Thomas Disch)

Pronti, partenza, via! Il piccolo trenino elettrico inizia il proprio itinerario accompagnandoci in un paesaggio fantastico che sembra essere uscito dalla mente sognante di un bambino: vasi di carta, cassette di uova che diventano cuscini, personaggi dei manga, case per bambole. E ancora inusuali architetture che si aprono dietro a una distesa di trifogli e stravaganti tavolini che sembrano funghi.

Questo e molto altro viene mostrato e raccontato in “Inside Out”, la mostra personale dello studio giapponese “Torafu architects” tenutasi presso la TOTO Gallery MA di Tokyo, nela quale i fondatori Koichi Suzuno e Shinya Kamuro, hanno deciso di raccogliere quanto realizzato dal 2004 ad oggi dai prodotti, alle architetture, al design d’interni, alle mostre fino alle installazioni.

Si parte così da“Template In Claska” il loro primo progetto che li rese famosi con cui ripensarono l’interior design di un antico hotel a Meguro, per arrivare al più recente progetto “Big T”una residenza per giovani coppie sposate dove ogni spazio è pensato per essere in armonia con chi deve abitarlo.

Attraverso l’esposizione, I Torafu ripercorrono la propria storia in ordine cronologico mostrando oltre ai progetti realizzati, anche materiali e oggetti che hanno costituito per loro un’importante fonte d’ispirazione. I visitatori sono così invitati a seguire questo percorso che li conduce nel cuore del processo creativo dello studio giapponese per aprire le proprie menti alle nuove suggestioni che è in grado di regalare. Ad ogni nuovo sguardo l’esposizione ci rivela nuovi dettagli e nuove relazioni, uno stimolo continuo per i creativi e gli architetti di domani.

Photo credits Daichi Ano
Photo credits Daisuke Ohki

Tag:

#architecture

#art

#Design

#InsideOut

#lemag

X
- Enter Your Location -
- or -
X
- Enter Your Location -
- or -