Le Tre Stelle cinesi di Bombana

16 dicembre 2016 / Food

16 dicembre 2016 / Food

Le Tre Stelle cinesi di Bombana

Il fiume delle Perle scorre fino al Mar Cinese Meridionale. È tra i fiumi più lunghi e importanti della Cina, insieme al Fiume Azzurro e al Fiume Giallo. Sfocia in un luogo nominato dai portoghesi “Bocca Tigris” per una piccola isola che taglia in due la corrente rappresentando la forza di una tigre che accovacciata, osserva gli stranieri avvicinarsi. A ovest Macao, a est Hong Kong: due città simbolo dell’ “Oriente che incontra l’Occidente” segnate da secoli di storia a metà tra Europa e Cina. Una terra dove anche la cucina italiana ha trovato un luogo per sperimentare e divulgare l’arte che più appassiona il popolo del Bel Paese. Lo Chef Bombana, bergamasco di origine, dopo anni trascorsi a Los Angeles, arriva a Hong Kong nel 1993. Da allora ha gestito il Ristorante Toscana dell’hotel Ritz Carlton, ha offerto la sua consulenza a molte cucine della catena, al Crystal Symphony Cruise Ship e alla linea gastronomica dei voli di United Airlines’ First e Business Class per l’Asia. Ha aperto, nel centro di Hong Kong, il “The Drawing Room” e infine nel 2010 “8 ½ Otto e Mezzo”, primo e unico ristorante italiano all’estero premiato con le Tre Stelle Michelin, riconoscimento internazionale tra i più prestigiosi.
Il progetto “8 ½ Otto e Mezzo” si è poi esteso anche ad altre città dell’estremo oriente. Nel 2012 è stata la volta di Shanghai, nel 2013 Pechino e nel 2015 Macao. Oggi Bombana propone ai suoi ospiti ingredienti italiani di superba qualità, come la carne di Fassone, il Parmigiano Reggiano, i pomodori datterini o il Tartufo, posizionandosi tra gli Chef più apprezzati al mondo e portando l’Arte della Cucina italiana ai massimi livelli, anche nella lontana Cina.

Foto ©Otto e Mezzo Bombana

X
- Enter Your Location -
- or -
X
- Enter Your Location -
- or -